La formazione in materia di sicurezza

Gli accordi della Conferenza Stato–Regioni del 26 gennaio 2012


Con il Decreto Legislativo n. 81 del 2008, il Legislatore ha riformato l’intera materia della salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, mediante il riordino e il coordinamento della normativa previgente in un unico testo normativo.

La formazione delle figure aziendali


Gli Accordi disciplinano la formazione di alcune figure aziendali coinvolte a vario titolo nel sistema della sicurezza e definite dal legislatore all’articolo 2 del decreto sopra richiamato

Accordo n.221/CSR.


Ai sensi dell’articolo 37, co. 1, D.Lgs. 81/2008, è compito del datore di lavoro assicurare che “ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche

Accordo 223/CSR


Questo Accordo disciplina, ai sensi dell’ articolo 34 D.Lgs. 81/2008, i contenuti e le modalità di espletamento del percorso formativo e dell’aggiornamento per il Datore di Lavoro che intende svolgere, nei casi previsti dallo stesso decreto, i compiti propri del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi.

Disposizioni comuni


Particolare attenzione viene prestata da ambo gli Accordi alle metodologie di insegnamento e apprendimento.

Regime transitorio


Gli Accordi sono entrati in vigore il 26/01/2012 prevedendo per la fase di prima applicazione un regime transitorio.